Quanto è difficile comunicare un nuovo numero di telefono?

Una delle cose che mi sento dire spesso parlando con voi medici, è proprio questa: comunicare un nuovo numero di telefono ai miei pazienti è complicato.

Non ho una ricetta magica, ma nel mio caso ho aiutato colleghi che hanno avuto nel corso del tempo questa necessità per il loro ambulatorio.

Ti parlo di chi ha dovuto affrontare un cambio sede, per associarsi ad altri medici, cosa molto frequente in questi ultimi anni. Di chi ha preferito cambiare la propria organizzazione per gestire le telefonate dei pazienti, ad esempio dedicando un numero di cellulare ad hoc piuttosto che mantenere anche quello dell’ambulatorio, dove i pazienti avevano maggiore difficoltà nel rintracciarli. Oppure di chi si è affidato all’aiuto di una segretaria o di un servizio esterno dedicato.

Le paure sono sempre le stesse quando si prova a cambiare le abitudini dei pazienti, è difficile e non si sa mai come potranno reagire a questo cambiamento.

Alt! E’ un pensiero comune, ma c’è una soluzione.

Posso suggerire anche a te piccoli accorgimenti che si possono applicare in questi casi.
1 – Prenditi del tempo per comunicare il nuovo numero! Agisci con uno/due mesi prima dell’effettivo cambio di organizzazione e dai il tempo ai tuoi pazienti di recepire l’informazione.
2 – Affidati al passaparola! E’ micidiale, fidati! L’effetto sarà virale e in poco tempo tutti sapranno del nuovo numero.
3 – Non sei solo! L’importanza della tua professione, per il tuo territorio, ti garantisce un focus che altre realtà non hanno. I contatti dei medici sono ovunque, siti internet delle aziende sanitarie, bollettini e giornalini comunali, sagre, fiere, bacheche degli uffici pubblici.

Non c’è nulla da temere.
Io sono Martina Pozzan, alla prossima
Ciao ciao