Lettera aperta ai medici

Lettera aperta ai medici.

Caro Dottore,

In queste terribili settimane ti sei trovato a gestire da solo anche le telefonate dirette al tuo ambulatorio. La pandemia ti ha costretto improvvisamente ad abbandonare l’accesso libero, ma i tuoi pazienti hanno compreso perché si fidano di te.

Adesso è tempo di guardare agli eventi che ci hanno travolto come un’occasione per migliorare.

Tu sei il medico, non è compito tuo rispondere al telefono.

Tutti i cambiamenti decisivi all’inizio fanno paura, ma analizziamo insieme la situazione.

Quale può essere il più grande timore dei tuoi pazienti? Di chiamare e non trovare posto.

Ecco perché è nostro preciso dovere rassicurare, informare, ed educare. E’ il momento giusto perché l’attenzione di tutti è alta a causa di quello che stiamo vivendo.

A tutti i tuoi pazienti dovrà essere chiaro che gli acuti avranno sempre un appuntamento riservato in giornata, e loro stessi saranno in grado di distinguere un’urgenza reale da una necessità che può invece essere differita senza recare nessun danno.

In parallelo anche tu dovrai ripensare alla tua organizzazione.

Ad esempio dovrai decidere quanto tempo di ambulatorio vuoi dedicare agli acuti, così come dovrai stabilire se definire degli orari specifici per le prenotazioni, e quando sarai a disposizione per consigli telefonici. Infine dovrà essere definito cosa dovrà fare il paziente in caso di emergenza.

Sarà nostra cura tarare il nostro servizio non solo in base al numero di contatti che hai da gestire, ma anche a seconda delle possibilità che tu vorrai offrire.

La gestione su appuntamento avrebbe fatto subito la differenza perché già dal 23 febbraio il sistema di Meditel Agenda Medica era stato predisposto per la segnalazione dei casi che presentavano sintomatologie sospette.

Rinnovo il mio invito a contattarmi, come già stanno facendo in questi giorni molti tuoi colleghi.

Ti guiderò passo passo, chiarirò ogni tuo dubbio e ragioneremo insieme su come predisporre l’organizzazione migliore per il tuo ambulatorio, salvaguardare la tua salute e quella dei tuoi pazienti.

Luisa Arzenton

responsabile del servizio Meditel Agenda Medica