Support & Downloads

Quisque actraqum nunc no dolor sit ametaugue dolor. Lorem ipsum dolor sit amet, consyect etur adipiscing elit.

s f

Contact Info
198 West 21th Street, Suite 721
New York, NY 10010
youremail@yourdomain.com
+88 (0) 101 0000 000
Follow Us

Concentrarsi sulla clinica: la segreteria che libera il medico

La necessità di una segreteria medica emerge con evidenza nella situazione in cui il medico si trova a dover autogestire tutte le richieste in entrata.

La segreteria è parte integrante dello studio medico, fungendo da filtro tra il medico e le richieste dei pazienti.

La necessità di una segreteria medica emerge con evidenza nella situazione in cui il medico si trova a dover autogestire tutte le richieste in entrata.

In assenza di questa figura, infatti, il medico si trasforma nel segretario di dell’ambulatorio, distogliendo tempo prezioso dalla clinica verso la gestione delle telefonate, appuntamenti, e richieste varie.

L’assunzione di questo duplice ruolo espone inoltre il medico alle difficoltà di fare applicare delle regole in maniera impersonale: il medico, ritrovandosi sempre a conoscenza dei particolari contesti di ogni richiesta è portato a dare risposte immediate, le quali, sebbene sembrino ridurre il tempo di servizio, indeboliscono l’educazione dell’utenza al corretto uso dell’ambulatorio.

 

 

Cosa comporta la separazione dei ruoli conseguente all’introduzione della segretaria?

Da un lato, la segreteria gestisce direttamente le richieste dei pazienti, filtrandole e categorizzandole in base alla loro urgenza e natura, e dall’altro, consente al medico di mantenere un focus ininterrotto sull’aspetto clinico del suo lavoro.

Questa organizzazione non solo migliora l’efficienza operativa dello studio medico ma contribuisce anche a ottimizzare la qualità dell’assistenza sanitaria fornita. I pazienti beneficiano di tempi di attesa ridotti e di una comunicazione più chiara e diretta riguardo alle loro esigenze, mentre il medico è in grado di concentrarsi sulle priorità cliniche, supportato da una gestione amministrativa efficiente.

La capacità di categorizzare e organizzare le richieste in maniera strutturata non solo migliora l’esperienza del paziente ma rafforza anche il ruolo del medico come professionista sanitario, eliminando la necessità per quest’ultimo di districarsi tra compiti amministrativi e clinici.